Una porta scorrevole in vetro: comodità ed eleganza

Per un ufficio elegante, ecco la porta scorrevole in vetro. Scoprite chi può realizzare per voi la miglior porta scorrevole in vetro

L'ambiente di lavoro è importante al pari di quello domestico. La stessa cura che poniamo nell'arredare la casa deve essere messa anche per rendere ufficio e azienda ambienti accoglienti ed eleganti.
Spesso ci si scontra con problemi di spazio, ma spesso la soluzione c'è. E' il caso di una porta scorrevole in vetro.
Apparentemente può sembrare un banale elemento accessorio o imprescindibile per il passaggio da un ambiente all'altro, ma in realtà è molto di più.
Vediamo perché. Innanzitutto il materiale di costruzione.
Il vetro è, fra tutti, il materiale più bello, elegante e versatile che esista. L'hanno capito i designer e le aziende produttrici, tanto da essere utilizzato moltissimo in ogni ambiente. Una porta scorrevole in vetro saprà donare eleganza con una semplicità unica e adattandosi perfettamente in ogni ambiente.
In secondo luogo la tecnologia. Un elemento che scorre su un altro può sembrare scontato, ma i vantaggi che porta sono davvero notevoli.
Se avete uffici poco spaziosi, sacrificati o mal sfruttati, scegliere di togliere ulteriore spazio con porte tradizionali sarebbe un grosso errore.
Ecco allora che una porta scorrevole in vetro sarà la soluzione perfetta. A proporla è Vetroin, l'azienda bresciana che da anni lavora questo materiale creando prodotti d'arredamento per ufficio unici nel loro genere.
Una semplice lastra vetrata che scorre sopra un'altra risparmiando il raggio di apertura di una porta di tipo tradizionale, questa è la soluzione.
Potrete inserire una porta scorrevole in vetro in un ufficio, in una sala riunioni, in una sala d'attesa o come passaggio di un ingresso importante.
Il risultato sarà eccellente. Consultate il sito web di Vetroin e contattate il personale per informazioni o preventivi.

Vedi anche
03/01/2015
03/04/2011
03/05/2011
03/12/2011
03/02/2016
03/05/2011
I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.